facebook logo buttoninstagram logoyoutube logoTwitter

 

Conti degli Azzoni:
Qualità sostenibile

Tante generazioni, un solo amore: la terra

Una passione unica: il vino.

Un legame ancestrale, che affonda le sue radici in una tradizione agricola lunga sette secoli, per approdare ai giorni nostri più saldo che mai, nel segno dell'assoluto rispetto per la natura e di un percorso alla ricerca della sostenibilità, nella consapevolezza che la qualità del vino non può che discendere dalla tutela del terreno, della vite e del suo frutto.

Conti degli Azzoni - Vini di qualità

News & Eventi

AIS premia le eccellenze marchigiane

Senigallia capoluogo del vino marchigiano in occasione dell'attesa presentazione dell'edizione 2017 della guida “Le Marche nel Bicchiere” curata dall'Associazione Italiana Sommelier Marche, che – nella sala gremita de La Rotonda a Mare - ha decretato il successo del Colli Maceratesi Rosso Doc Conte…
| Mercoledì, 16 Novembre 2016 12:59
Pubblicato in News & Eventi
Pagina 6 di 6

Una gita a...

Lo Sferisterio

Lo Sferisterio è uno degli edifici storici più importanti della città. Splendido esempio di architettura neoclassica, ospita ogni estate una prestigiosa stagione lirica, il Macerata Opera Festival e numerosi altri eventi culturali. La storia di questo edificio è singolare... Per saperne di più clicca qui. Visita il sito ufficiale (per crediti fotografici)
Leggi tutto...

Macerata

Completamente chiusa da mura quattrocentesche e cinquecentesche, Macerata è una città tutta da scoprire nelel sue bellezze architettoniche e tradizioni. E' “Città della Cultura”, anche grazie alla sua Università, e la sua vivacità si manifesta durante tutto l’anno con rassegne teatrali e musicali, conferenze di vario genere nell’ambito universitario e…
Leggi tutto...

Il meteo in diretta

Oggi in azienda è nuvoloso

La bottiglia del mese

Beldiletto 2015

Il vino di dicembre è

 Beldiletto Brut

 

toscana

veneto

La storia della nostra vendemmia

img2.jpg

Tra le dolci colline marchigiane, la vendemmia delle scorse settimane ha risentito di condizioni climatiche molto difficili, come il freddo di maggio, le alte temperature e la siccità dell'estate. Le difficoltà hanno ancora di più stimolato il nostro impegno e, sebbene la quantità della raccolta sia minore rispetto alle vendemmie scorse, ne abbiamo garantito l'ottima qualità. La stagione, inoltre, è stata favorevole da metà settembre a metà ottobre, permettendo alle uve tardive, come il Montepulciano che dà vita al Passatempo, di raggiungere una perfetta maturazione.